L'estate in totale serenità

La salute non va in vacanza: ecco alcuni consigli per affrontare e prevenire le tipiche complicazioni estive.

Di Guido

consigli-estate

L’estate è arrivata: sole, caldo, vacanze, gite fuori porta, piscina, aperitivi, zanzare... Anche loro sono tornate, purtroppo... In questo periodo, passando tanto tempo in giro, possono verificarsi dei piccoli disagi quali disturbi gastrointestinali, punture da animali marini e insetti, infezione delle vie urinarie, scottature etc.

Ricordiamoci: la salute non va in vacanza! Abbiamo raggruppato alcuni consigli da portare ovunque vogliamo: in valigia, nello zaino o anche a casa.

1. Cosa fare in caso di ferite e punture

L’abbigliamento estivo non sempre ci aiuta, essendo meno coperti siamo infatti più a rischio di infezioni da ferite o da punture di animali. Capita, è normale, l’importante è sapere cosa fare. Per esempio:

  • dopo una puntura da insetto come la zanzara può essere utile applicare del ghiaccio per ridurre l’infiammazione e calmare il prurito;
  • nel caso di punture da api e vespe la prima cosa da fare è rimuovere il pungiglione (se è un’ape), pulire la ferita con acqua o soluzione fisiologica e apporre ghiaccio o garze bagnate per diminuire l’infiammazione e il dolore;
  • nel caso di punture da un animale marino come la medusa, la prima cosa da fare è uscire dall’acqua, bagnare con acqua di mare la zona interessata e rimuovere eventuali tentacoli con delle pinzette;
  • in caso di ferita più o meno traumatica, il primo passo da compiere è quello di una corretta pulizia. Dopo aver lavato le mani, è opportuno lavare la ferita con acqua a temperatura ambiente o fisiologica, pulirla con del materiale sterile (una garza) e applicare un antisettico e una medicazione per proteggere la ferita.

    2. Proteggersi dal sole e dalle scottature solari

    Il nostro amato sole, oltre a una bella tintarella, favorisce la produzione di vitamina D, fondamentale per l’assorbimento del calcio nelle ossa, per rafforzare il nostro sistema immunitario e anche per la produzione dell’ormone del buonumore, la serotonina. Ecco alcune semplici precauzioni per una corretta esposizione solare:

  • evitare le esposizioni nelle ore più calde, dalle 11 alle 15;
  • applicare la protezione solare almeno 30-40 minuti prima di esporsi e rinnovarla ogni due ore od ogni mezz’ora in caso di bagno o sudorazione eccessiva. È importante mettere la crema anche nei giorni nuvolosi o all’ombra perché le superfici riflettono le radiazioni ultraviolette;
  • evitare di esporre i bambini o i neonati al sole.

Seguendo questi piccoli consigli, eviteremo spiacevoli inconvenienti quali scottature, macchie, eritemi etc. Come scegliere la protezione solare più adatta alla nostra pelle? Chiedendo consiglio al proprio farmacista.

Infine, ricordiamoci di far controllare periodicamente i nostri nei andando da un dermatologo.

3. Come curare l'alimentazione e l'idratazione

Durante il periodo estivo, soprattutto in vacanza, la nostra routine alimentare cambia e si può andare incontro a disturbi gastrointestinali come stipsi, diarrea e gonfiore. Inoltre, le elevate temperature, possono favorire problemi di disidratazione e perdita di elettroliti. Cosa fare, quindi? Semplice, Possiamo introdurre sali minerali come il Magnesio e il Potassio che aiutano a ridurre stanchezza e affaticamento ristabilendo un corretto equilibrio idrosalino.
Vediamo insieme altri consigli per affrontare, con forza, il caldo estivo:

  • reidratarsi con acqua o altre bevande che forniscano sali minerali e zuccheri ad assorbimento rapido;

  • prestare attenzione alle situazioni che possono favorire la disidratazione come calore elevato, secchezza ambientale, diarrea, vomito, sete e riduzione della quantità di urina;

  • evitare allenamenti troppo duri soprattutto nelle ore centrali della giornata;

  • variare l'alimentazione, introducendo, preferibilmente, alimenti ricchi di sali minerali;

  • ridurre l'assunzione di alcol.

    4. Favorire la regolarità intestinale e prevenire la disbiosi

    Quando viaggiamo, lo stress dei preparativi, il cambiamento dei ritmi di vita, dell’alimentazione abituale, gli sbalzi di temperatura, la lontananza dal bagno di casa, etc., possono compromettere l’equilibrio della nostra flora intestinale provocando stipsi, diarrea e gonfiore. Possiamo favorire la regolarità assumendo:

  • fermenti, prebiotici e polifenoli che rappresentano un approccio eubiotico per riequilibrare la relazione flora-intestino;

  • Tormentilla e Agrimonia, sostanze naturali ricche in tannini che possono aiutare a contrastare la diarrea;

  • Rabarbaro, Tamarindo e Psillio che sono utili per favorire e riequilibrare il transito intestinale rallentato.

    5. Come evitare l’acidità, il reflusso e i problemi digestivi

    In vacanza siamo più spensierati e prestiamo meno attenzione alle corrette abitudini. Come dire di no a un piatto di fritto misto? Impossibile, però, può provocare acidità, reflusso e cattiva digestione, influenzando negativamente la nostra vacanza. Ecco alcuni consigli per prevenire questi disturbi:

  • evitare pasti molto abbondanti, soprattutto di sera e preferire piatti semplici e ricchi di sali minerali;

  • limitare il consumo di cibi piccanti, bevande eccitanti come caffè, bevande zuccherate e /o gassate, alcol;

  • bere acqua durante tutto il giorno;

  • assumere sostanze naturali come genziana, carciofo e zenzero utili in caso di problemi digestivi;

  • assumere sostanze naturali a base di componenti polisaccaridici e minerali che ci aiutano in caso di acidità e reflusso, proteggendo lo stomaco e l’esofago.

    6. Come prevenire i disturbi delle vie urinarie

    In estate, i disturbi delle vie urinarie possono accentuarsi: la disidratazione dovuta all’aumento delle temperature, l’acqua delle piscine o la sabbia possono essere alcune delle cause. Altri fattori di rischio sono l’uso di assorbenti interni, indumenti stretti e in materiale sintetico. Come prevenire la proliferazione di microorganismi nella zona genitale e la loro migrazione verso la vescica? Ecco alcuni consigli:

  • bere almeno 2 L di acqua al giorno, evitare di trattenere l’urina e utilizzare detergenti intimi specifici ad azione idratante e protettiva che rispettino il pH vaginale;

  • utilizzare preferibilmente indumenti in cotone, assorbenti esterni o interni in cotone ipoallergenico o le coppette mestruali;

  • evitare di sedersi direttamente sulla sabbia, specie se bagnata;

  • assumere sostanze naturali come Verga d’oro, Cranberry ed Echinacea che favoriscono il fisiologico benessere delle vie urinarie e le naturali difese dell’organismo.

    7. Come proteggere anche l’ambiente in estate

    Prendiamoci cura anche del nostro amato pianeta seguendo dei semplici accorgimenti:

  • usare con moderazione i condizionatori d’aria, limitare lo spreco di acqua chiudendo il rubinetto quando si lavano i denti, le mani e quando si fa la doccia;

  • con le belle giornate utilizzare la bicicletta o fare una bella camminata. Limitare l’uso dell’auto privilegiando i mezzi pubblici;

  • limitare l’utilizzo di oggetti in plastica monouso: per i picnic prediligere borracce e contenitori riciclabili. Fare la raccolta differenziata e cercare di raccogliere anche i rifiuti che si trovano in giro;

  • infine, scegliere prodotti cosmetici ecologici anche in vacanza, per esempio, utilizzare creme solari che creino meno danni all’ecosistema.

Con tutte queste informazioni siamo pronti ad affrontare l’estate, evitando così, spiacevoli inconvenienti e godendoci pienamente le nostre meritate vacanze.

@tutti: Qual è il disturbo che più ci si presenta durante l’estate?

65 Commenti

Fedeff 30/06/2023 - 23:57 ore

Sicuramente salverò queste perle per essere sempre pronta in qualsiasi caso

Simo1975 04/07/2023 - 09:34 ore

Utilissimi consigli che metterò in pratica sicuramente!

Merus 13/07/2023 - 22:39 ore

Ottimi consigli per evitare la fiacca estiva !!! Grazie

Profetessa3 24/07/2023 - 10:02 ore

Ottimi consigli

ZiaC 24/07/2023 - 14:55 ore

Ottimi consigli!!E con magnesio e Potassio Lemonact una combo perfetta!!

Torna su